Pera, dolce frutto autunnale, poco calorico ma molto benefico per il nostro cuore e intestino.

Pera, dolce frutto autunnale, poco calorico ma molto benefico per il nostro cuore e intestino.

 

Le pere sono il frutto, o per meglio dire, il falso frutto (il vero frutto è il torsolo) degli alberi del genere Pyrus. Sono frutti di media grandezza originari dell’Europa e dell’Asia orientale , di cui esistono diverse varietà: pere William, pere Max Red Bartlett, pere Decana, pere Abate Fétel, pere Kaiser, pere Conference, pere Spinella, pere Nashi e altre varietà.

La pera è fonte di numerosi nutrienti come fibre, potassio, vitamine e apporta sostanze fitochimiche, cioè sostanze che fanno bene alla nostra salute, in particolare antiossidanti.
Tra le vitamine è importante sottolineare l’elevato apporto di Vitamina C, il contenuto è di circa 4.2 mg che sale a 7 mg , se il frutto viene consumato con la buccia , perciò buona abitudine sarebbe mangiarlo intero senza sbucciarlo e vi è inoltre una discreta quantità di Vitamina A.

Come tutti i frutti , le pere apportano un buona dose di potassio, sempre utile, soprattutto per gli sportivi .
Questi frutti sono costituiti da acqua per quasi il 90% e questo li rende molto diuretici e poco calorici, sebbene siano succosi e dolci, ma in realtà apportano solo 40kcal/100g , perciò frutto ideale negli spuntini per chi è a dieta.

Pere, succose, dolci, ipocaloriche
Pere, succose, dolci, ipocaloriche

Nelle pere ritroviamo due tipi di zucchero : il fruttosio e il sorbitolo. Il fruttosio è lo zucchero naturale della frutta, il sorbitolo è anche uno zucchero naturale molto dolce, ma poco calorico. Questi zuccheri sono molto importanti, perché uniti alle fibre presenti nel frutto contrastano la stitichezza e preservano la salute intestinale.
Parlando di fibre, il contenuto nelle pere è davvero alto, 6 mg, con una pera copriamo circa un quarto del nostro fabbisogno di fibra giornaliero. Sono presenti sia fibre solubili che insolubili che accelerano il transito intestinale prevenendo la stitichezza, come già detto prima,ma non solo.

Le fibre delle pere riducono l’assorbimento degli zuccheri , migliorando il controllo glicemico e riducono anche anche i livelli di colesterolo, soprattutto nei fumatori.
Gli antiossidanti presenti nelle pere sono stati oggetto di studio, evidenziando come un consumo giornaliero del frutto, ricco soprattutto in antocianine, prevenga infarti e l’insorgenza del diabete 2.

In conclusione le pere sono tra i frutti simboli della stagione autunnale, dolci e succose, adatte a chiunque, bambini e adulti e anche per chi è a dieta. Ci aiutano a prevenire i primi malesseri stagionali grazie alla vitamina C e a preservare un regolare funzionamento del nostro corpo, ma ricordiamoci di consumarle fresche e con la buccia, per poter godere al massimo di tutte le proprietà .

Condividi sui Social Network:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial